Tre bellissime fontane in meno di 300 metri

Tre bellissime fontane in meno di 300 metri

Itinerario fontane (quartiere San Pellegrino)

 

Passeggiando nell’incantevole quartiere medievale di San Pellegrino tenete lo smartphone sempre a portata di mano perchè troverete un tesoro dietro l’altro. Secoli di storia, custoditi gelosamente dentro le mura della città di Viterbo, riservano per i visitatori sorprese incredibili. Il mini tour che vi proponiamo si svolge in un raggio di 300 metri, in così poco spazio troverete tante meraviglie e – soprattutto – tre incantevoli fontane.

 

  1. La fontana del Gesù: al centro della pittoresca piazza del Gesù potrete ammirare una bellissima fontana, chiamata anche di San Silvestro dal nome della chiesa che domina lo slargo. Le prime notizie riguardanti la fontana risalgono al 1450. Più volte rimaneggiata nel corso dei secoli, si presenta oggi come un’armonica sintesi fra elementi medievali e rinascimentali.
  2. La fontana di piazza della Morte: percorrendo via San Lorenzo, e gustando lo scenario medievale che vi circonda, in meno di 2 minuti raggiungete piazza della Morte. Il cuore di questo spazio è costituito dalla bella fontana a fuso, tipica della Tuscia. Di origini antiche, viene datata intorno al XIII secolo.
  3. La fontana della loggia di Palazzo Papale: incastonata nell’attraente cornice di Palazzo Papale, in piazza San Lorenzo (a soli 2 minuti a piedi da piazza della Morte), troverete la fontana della loggia. Nello stesso punto esisteva una fontana duecentesca, eretta al tempo della costruzione della loggia chiamata “Fons Papalis”, andata distrutta nella seconda metà del 1500.