Sant’Angelo di Roccalvecce AKA “Il Paese delle Fiabe”

Sant’Angelo di Roccalvecce AKA “Il Paese delle Fiabe”

Immerso nello splendido paesaggio della Teverina viterbese vi è un minuscolo paesino che negli ultimi anni è stato la prova di come la fantasia e l’intraprendenza possano aggiungere valore a ciò che sta per essere dimenticato.

Parliamo della piccola frazione viterbese di Sant’Angelo di Roccalvecce, gemma rediviva del territorio nella quale un progetto artistico vuole far rivivere le favole più note e parte integrante della storia di tutti noi per valorizzare appunto questo angolo di Tuscia.

Ecco quindi che su una parete troverete il murale dedicato ai Musicanti di Brema e poi Peter Pan per passare a fatine svolazzanti che impreziosiscono la facciata di una casa privata; vedrete poi spuntare Mowgli e Baloo da Il libro della giungla e Aurora dormiente su Via Graffignano. Girovagando tra le vie noterete una spada conficcata nella roccia e Hänsel e Gretel smangiucchiare la casetta di marzapane della strega malvagia. Ci sarebbe molto altro da descrivere ma non è nostra intenzione rovinarvi la passeggiata anticipando tutte le opere portate a compimento finora.

 

Il progetto artistico (curato dall’Associazione Culturale Arte e Spettacolo ACAS) che ha visto Sant’Angelo protagonista in questi ultimi mesi rende manifesta la possibile esistenza di iniziative urbane ad impatto zero e che a volte tutto ciò che serve è una piccola idea -che sia geniale però!- e l’industriosità per portarla a compimento.

Il fantastico, il mito, la leggenda, la favolistica qui rivivono e possono essere ammirati da tutti -grandi ed emozionatissimi piccini- grazie a questa iniziativa coinvolgente ed unica nel suo genere.

Con l’estate alle porte poche attività saranno emozionanti come osservare il sole che tramonta sulla campagna incorrotta viterbese di fronte ad una bella opera d’arte moderna.