Passeggiata tra antichi fontanili: da piazza San Carluccio a Porta San Pietro

Passeggiata tra antichi fontanili: da piazza San Carluccio a Porta San Pietro

Il bellissimo quartiere medievale di San Pellegrino riserva tante sorprese ai turisti che decidono di perdersi tra suggestive stradine di pietra ed antichissime piazzette.

Tenete sempre lo smartphone a portata di mano perchè tra palazzi storici, scorci incantevoli e bellissime fontane avrete tantissimi scenari da immortalare.

Mentre percorrete le vie del centro vi suggeriamo di cercare gli antichi fontanili che rendono la zona ancora più suggestiva. Ne troverete molti e vi stupiranno per la diversità delle loro forme. Nonostante un’apparente semplicità, che connota queste strutture nate originariamente per essere utilizzate da cittadini e pellegrini, osservandole bene noterete dettagli interessanti.

Piccole decorazioni, vasche di forme diverse e di dimensioni più o meno grandi caratterizzano questi elementi. Anche la posizione dei fontanili racconta di loro; spesso venivano posizionati in luoghi di passaggio oppure in piazzette, dove i pellegrini potevano trovare ristoro e gli animali potevano abbeverarsi e rifocillarsi.

Il primo fontanile, che vi consigliamo di raggiungere, lo potrete trovare nel cuore del quartiere medievale, a piazza San Carluccio. Posizionato in un angolo della piazza, addossato ad uno degli edifici storici, troverete questo antico fontanile. In occasione di eventi e manifestazioni, che coinvolgono il centro storico, viene spesso decorato, in modo da renderlo ancor più visibile ai turisti; in mezzo a tanta bellezza potreste non notarlo al primo sguardo! Dotato di una vasca rettangolare, l’acqua sgorga da una cannella che fuoriesce dalla bocca di un leone. Questo animale, simbolo della città di Viterbo, è un elemento frequente nelle decorazioni e, soprattutto, lo ritroverete spesso nelle fontane e nei palazzi.

Addentrandovi ulteriormente nel quartiere medievale, percorrendo via San Pellegrino, arriverete ad un secondo fontanile che vi consigliamo di ammirare poiché si presenta come una struttura elegante. Addossato ad un muro in pietra, il fontanile presenta una struttura più lavorata e morbida rispetto a quello di piazza San Carluccio. Un tempo i fontanili venivano utilizzati quotidianamente e rappresentavano un elemento molto importante ed utile per la popolazione. Nel corso degli anni sono finiti in disuso ma vederli ancora attivi, e con l’acqua che sgorga, creano una suggestiva cornice storica.

Proseguendo la passeggiata, in meno di un chilometro, arriverete al fontanile di Porta San Pietro. Vi troverete davanti ad una struttura completamente diversa dalle precedenti e ben incastonata nello scenario antico e medievale della zona. Nella rientranza di Porta San Pietro, ai piedi dell’antico Palazzo di Donna Olimpia, risalente al XIII secolo, si trova il fontanile. A base rettangolare, con la cannella incastonata in una torretta anch’essa di forma rettangolare, riporta ancora su un lato i segni di un antico stemma.

Altro dal sito...

Cronologia delle Macchine di Santa Rosa

Rose Fiorite (Rodolfo Salcini – Romano Giusti) 1952 – 1958 Campanile che cammina (Angelo Paccosi) 1959 – 1966 Volo …

Sabato 21 Luglio – Storie e Controstorie al Museo Nazionale Etrusco Rocca Albornoz

Un appuntamento imperdibile a Viterbo: sabato 21 luglio ore 21.00 – Viterbo – Teatro | Museo Nazionale Etrusco …

Museo Nazionale Etrusco – Rocca Albornoz

Particolare attenzione è rivolta alla ricostruzione della vita quotidiana degli Etruschi con la ricostruzione di edifici …