Palazzo Gatti

Palazzo Gatti

Passeggiando per il centro di Viterbo di scorci incantevoli ne vedrete davvero tanti, ma ci sarà una costruzione, in particolare, che attirerà la vostra attenzione. Percorrendo via Cardinal La Fontaine, nel cuore dell’antico quartiere medievale, vi troverete davanti ad un suggestivo palazzo: Palazzo Gatti. Il nome deriva dalla famiglia che lo fece realizzare nel 1266; una famiglia importante, quella del Capitano del popolo Raniero Gatti.

Il Palazzo si presenta agli occhi del visitatore in tutta la sua eleganza e raffinatezza, con elementi che richiamano chiaramente lo stile del vicino Palazzo Papale. Ma ciò che possiamo vedere oggi non è che una minima parte dell’imponente costruzione che era in origine Palazzo Gatti. Grazie alle fonti storiche è stato possibile scoprire che questa struttura era enorme, arrivando fino all’attuale piazza Fontana grande, ed era caratterizzata da almeno sei torri. Un palazzo di tale importanza lascia spazio all’immaginazione, non è difficile ipotizzare che, tra quelle mura, si prendessero importanti decisioni politiche ed amministrative per la città di Viterbo.

Purtroppo il bellissimo Palazzo Gatti andò incontro negli anni ad un periodo di sfortuna, che seguì di pari passo le alterne vicissitudini della nobile famiglia. Fu quasi completamente distrutto e ciò che resta oggi è solo una minima porzione dell’enorme dimora che era un tempo.

Arrivando davanti a Palazzo Gatti due elementi conquisteranno i vostri sguardi: le caratteristiche finestre e la terrazza. Dalla terrazza fanno capolino piante ed alberi, questo luogo ospita infatti un bellissimo giardino pensile. Questo elemento è stato inserito nel Novecento, mentre nella originaria costruzione in stile medievale la struttura era sovrastata da un tetto a capanna.

Originali sono invece le particolari finestre: le eleganti bifore nello stile richiamano immediatamente quelle di Palazzo Papale.

Infine, osservando con attenzione la facciata dell’edificio sono ancora visibili gli stemmi della famiglia Gatti.

Altro dal sito...

A teatro in famiglia, Cenerentola across the Universe – 17 Marzo

nell’ambito di A teatro in famiglia CENERENTOLA across the Universe Compagnia La luna nel letto 17 marzo ore 18   Nell’ambito …

Teatro Bianconi Carbognano – “Restiamo Amici, lo dici a tua Sorella”

Domenica 11 Novembre, ore 17.30 – Via Fontanavecchia, 12 – Carbognano (VT) Restiamo Amici,  Lo dici a tua sorella… …

Santa Rosa e il miracolo della brocca: acqua e ceramica

Santa Rosa e il miracolo della brocca: acqua e ceramica. Domenica 16 settembre alle ore 16.00 è in programma una visita …

19 Aprile – Processione del Cristo Morto, Venerdì Santo 2019 – San Martino al Cimino

Venerdì 19 Aprile 2019 ore 21:00 San Martino al Cimino, Abbazia Cistercense, Parrocchia di San Martino Vescovo “Viviamo …

Mostra Artes Mechanicae

Artes Mechanicae Dal 24 marzo al 26 maggio Foyer del Teatro dell’Unione Le macchine sceniche dal ‘400 ad oggi …

Teatro Ferento – Le Quattro Stagioni

martedì 7 agosto Balletto del Sud e Hungarian International Orchestra LE QUATTRO STAGIONI musiche di Antonio Vivaldi e John …

28 Marzo – Parenti serpenti, Lello Arena al Teatro dell’Unione

LELLO ARENA in PARENTI SERPENTI di Carmine Amoroso regia Luciano Melchionna giovedì 28 marzo ore 21.00 Teatro dell’Unione …

Scuole chiuse 01/03/18

Preso atto che sono previste precipitazioni a prevalente carattere nevoso dalla sera e durante la nottata ed il persistere …

Il trasporto della Macchina di Santa Rosa

Uno spettacolo unico al mondo, indescrivibile, emozionante. Chi assiste al trasporto della Macchina di Santa di Rosa per …