Palazzo Ducale o delle Logge

Palazzo Ducale o delle Logge

Nel cuore dell’antico borgo di Bagnaia si trova un gioiello dal grande valore storico e artistico. Il Palazzo Ducale, o delle Logge, oltre ad una bellissima struttura esteriore custodisce all’interno opere d’arte preziose.

Secondo le fonti storiche, a partire dal XIII secolo, lo sviluppo del palazzo seguì le sorti del castello di Bagnaia. Donato da Viterbo al proprio Vescovo e riedificato dopo la presunta ricostruzione del Castrum Balnearie, tra la fine del XV e gli inizi del XVI secolo. La storia del palazzo racconta di alcuni cambiamenti. L’edificio con il Cardinal Niccolò Ridolfi, dal 1532 al 1550, divenne una fabbrica con il grande sviluppo dei cicli decorativi ad affresco arricchito di stucchi e di innumerevoli grottesche.

Il palazzo all’interno presenta magnifiche sale affrescate recentemente restaurate. I più grandi esponenti del Manierismo italiano, tra cui Antonio Tempesta e Raffaellino da Reggio, dipinsero pareti e soffitti di Palazzo delle Logge con allegorie delle stagioni, storie dell’Eneide, mappe geografiche, vedute paesaggistiche, grottesche e scene bibliche imponenti.