Palazzo Donna Olimpia

Palazzo Donna Olimpia

C’è una storia che merita di essere raccontata, è quella che riguarda il Palazzo di Donna Olimpia. Situato accanto a Porta San Pietro, uno dei varchi più antichi che si aprono nelle Mura cittadine, si erge questo monumentale fabbricato.

I partiti murari della massiccia costruzione raccontano le vicissitudini architettoniche che, a più riprese, sono succedute nel corso del tempo, parallelamente al mutamento di destinazione d’uso dello stabile.

La storia del palazzo inizia nel XIII secolo, quando fu eretto per divenire la sede dei monaci cistercensi di San Martino al Cimino e, come tale, era anche noto come Palazzo dell’Abate.

I cistercensi furono presenti a Viterbo sia nella compagine maschile che in quella femminile: i monaci, insediati nel complesso di San Martino al Cimino, abitarono nel palazzo presso Porta San Pietro, mentre le monache di clausura risiedevano nel convento di Santa Maria del Paradiso.

Le componenti duecentesche del grande palazzo dell’Abate, impostato su una pianta irregolare, sono più evidenti nel rigido apparato murario in conci di peperino del lato merlato addossato alla porta, di cui sono superstiti le due bifore con lunetta traforata.

L’edificio andò successivamente incontro ad alcune modifiche. Nel 1500 il cardinale Francesco Piccolomini, dopo essere divenuto commendatario dell’Abbazia di San Martino, prese possesso dell’antica residenza viterbese e la fece opportunamente restaurare. Poco dopo ne promosse l’ampliamento, con l’aggiunta di un corpo di fabbrica esterno alle mura urbane e ad esse inglobato, innestato obliquamente al preesistente.

Nel 1654 Donna Olimpia ricevette dal cognato, papa Innocenzo X Pamphili, il titolo di principessa di San Martino, entrando poi in possesso del palazzo viterbese. Successivamente il fabbricato originario fu prolungato fino a chiudere la circonvallazione interna ed unito alle case di via San Pietro.

Altro dal sito...

Nozioni di biodiritto – La solidarietà fa la differenza

Domani Sabato 5 Maggio alle ore 10,00, nella Sala Regia del Comune di Viterbo,  Festival del Volontariato, Leonardo De Angeli …

4 Giugno – Il nuovo allestimento del pallio di Papa Giovanni XXI

Organizzato da Polo monumentale Colle del Duomo e Archeoares Snc Martedì 4 giugno 2019 dalle ore 11:45 alle 13:30 presso …

18 maggio – Mazurka della Luna Piena – Klandestina Termale Estemporanea

Siamo tutti di nuovo pronti e carichi per ricreare la bellissima alchimia e il magico mix di musica, sensazioni & danze …

30 Aprile – Tra luci e colori: Pianoscarano racconta

Martedì 30 aprile 2019 alle ore 21:00 La quota di partecipazione alla serata, di € 5,00, andrà a sostegno delle iniziative …

Dal 21 al 30 Giugno Sagra delle Fettuccine a Grotte Santo Stefano

Il 21-22-23 e 28-29-30 a Grotte Santo Stefano (VT) saranno due fine settimana all’insegna del buon cibo e della buona …

Percorso Esoterico Letterario del Montecchio: nel bosco delle Streghe

Percorso Esoterico Letterario del Montecchio: nel bosco delle Streghe. Domenica 24 febbraio. Appuntamento a Bagnaia, piccolo …

“Elementi Cartacei” – Tridente 2.0

Sabato 18 Novembre alle ore 18.00, presso il Polo Culturale in Via Faul 22/26 (Ex mattatoio), inaugurazione della mostra …

Apertura straordinaria gratuita del Museo Civico

Apertura straordinaria del Museo Civico dal 26 Agosto al 30 Settembre Il Museo Civico “L. Rossi Danielli” sarà , ha …

Torna Vivi le Terme con gusto: il 16 marzo una giornata di relax tra sapori tipici e percorsi benessere

Nuovo appuntamento con “Vivi le Terme con Gusto”, l’originale Tuscia food&wellness experience targata Confartigianato …