Museo Nazionale Etrusco – Rocca Albornoz

Museo Nazionale Etrusco – Rocca Albornoz

Particolare attenzione è rivolta alla ricostruzione della vita quotidiana degli Etruschi con la ricostruzione di edifici a grandezza naturale. Al piano terra sono esposti i risultati degli scavi dell’Istituto Svedese nei siti di San Giovenale e di Acquarossa, vere pietre miliari per la conoscenza degli abitati etruschi di VII- VI sec. a.C.

Il primo piano accoglie due sezioni dedicate al centro etrusco-romano di Ferento nei pressi di Viterbo, con la ricostruzione della scena del teatro decorata dalle statue delle Muse, e la presentazione del sito di Musarna, anch’esso vicino a Viterbo, che grazie agli scavi della Scuola Francese ha permesso di gettare nuova luce su di un centro etrusco dell’interno nel periodo della romanizzazione: a tale proposito si segnala l’eccezionale mosaico con iscrizione etrusca ivi rinvenuto. All’ultimo piano trovano spazio i corredi funerari dei più importanti centri dell’Etruria meridionale interna ed infine, attraversando il loggiato di Paolo III Farnese, si raggiunge la stanza che custodisce la prestigiosa tomba della biga etrusca trovata ad Ischia di Castro.

Informazioni
Museo Nazionale Etrusco. Rocca Albornoz
Piazza della Rocca, 21b
Telefono: 0761/325929
Orario: 8,30 – 19,30
Chiuso a Natale, Capodanno, 1 Maggio e tutti i lunedì
Ingresso: 4,00 euro

Ospitato nella monumentale Rocca Albornoz, il museo propone un panorama sulle diverse realtà dell’Etruria meridionale interna.

 

Biga etrusca di Castro

Altro dal sito...

Festival Barocco – 8 Settembre

Conferenza 8 settembre 19:00 Nepi, Sala Nobiliare Intorno alla nascita di Alessandro Stradella. Nuovi documenti DAVIDE MINGOZZI …

Visita guidata al Museo Colle del Duomo a passi di danza!

Archeoares snc e Prima Officina dello Spettacolo, organizzano una visita guidata al Museo Colle del Duomo a passi di danza! …

15 Settembre – Cinema in Piazza Castello a Bagnaia

Sabato 15 Settembre Piazza Castello, Bagnaia – Viterbo Tuscia Film Fest presenta: “The Place” di Paolo …