Madonna in trono con Bambino detta del cardellino

Madonna in trono con Bambino detta del cardellino

Un’opera d’arte bella e particolareggiata che non smette mai di stupire. Tra i tantissimi tesori custoditi nel Museo Civico di Viterbo troverete un affresco che merita di essere ammirato: la Madonna in trono con Bambino detta del cardellino.

L’opera fu distaccata dalla sua collocazione originaria, all’interno della chiesa di Santa Maria in Gradi, e precisamente sopra la porta della sacrestia. Misura 1,67 metri di altezza per 1,32 di larghezza e per le sue caratteristiche stilistiche fu subito ricondotta all’artista Francesco d’Antonio Zacchi, detto il Balletta. Il pittore, che lavorava a Viterbo nella prima metà del XV secolo, ha riversato in questa opera elementi tipici delle correnti artistiche umbre e toscane.

Al centro dell’opera si vede l’immagine della Vergine, seduta su un trono, che tiene in braccio il Bambino. Avvicinandosi all’affresco si nota che il Bambino gioca con un cardellino, legato ad un filo; è proprio questo elemento che ha fatto conquistare una seconda denominazione all’opera, chiamata anche “Madonna del cardellino”. In basso a sinistra, di dimensioni ridotte, è raffigurato anche il committente dell’opera.

Grazie ad un funzionale restauro, che risale agli anni ’50, sono stati recuperati alcuni dettagli delle figure dei santi che si trovavano ai lati. Ciò ha permesso di ipotizzare che questa opera appartenesse ad un ciclo di affreschi più ampio.

Altro dal sito...

Ferento, presentata la 53esima stagione

Il primo appuntamento il 14 luglio Sono diciannove gli appuntamenti in cartellone, tra danza, classici e nuove proposte, …

Stupor Mundi

Venerdì 19 ottobre dalle ore 20:30 con Caffeina e la Basilica di Santa Maria della Quercia una serata UNICA ! La Magia del …

Fontana di San Giovanni

La fontana in piazza Dante prende il nome della vicina chiesa di San Giovanni in Zoccoli. La data di costruzione, il 1246, …