Le porte di Viterbo: da Porta San Pietro a Porta della Verità

Le porte di Viterbo: da Porta San Pietro a Porta della Verità

La parte più antica della bellissima città di Viterbo è protetta da un’imponente cinta muraria. In molti punti delle mura si aprono le porte che oggi collegano il centro storico con il resto della città. Tra le porte più antiche di Viterbo troviamo Porta San Pietro, dove passerete sicuramente visitando il quartiere medievale di San Pellegrino. La porta conserva ancora l’antico aspetto e ben si inserisce nel suggestivo contesto storico dove il Palazzo dell’Abate domina lo scenario.

Usciti da Porta San Pietro, percorrendo la strada a sinistra, e costeggiando le antiche mura, arriverete in pochi minuti ad una delle porte più famose della città: Porta Romana. Così chiamata perchè si apre sulla Cassia sud, che conduce fino a Roma, è ben nota ai turisti come punto di partenza del Trasporto della Macchina di Santa Rosa. A protezione della città di Viterbo, sulla sommità della porta, si trova una statua di Santa Rosa.

Proseguendo la passeggiata che costeggia le mura di Viterbo arriverete, in soli 5 minuti, ad un’altra caratteristica porta: Porta della Verità. Così chiamata per la vicinanza con la Chiesa della Verità, su una grande epigrafe, presente sulla facciata, potrete leggere la storia della porta.