La Via dei Papi

La Via dei Papi

Viterbo è conosciuta come la Città dei Papi perché, oltre ad essere stata la sede del Rettore del Patrimonio di San Pietro in Tuscia per secoli, ha ospitato numerosi pontefici. La testimonianza concreta di questo stretto rapporto è il Palazzo dei Papi, con la splendida Loggia e l’Aula che ospitò il primo e più lungo conclave della storia (durato ben 33 mesi!).

Inoltre, nella cattedrale di San Lorenzo e nella basilica di San Francesco alla Rocca sono sepolti quattro pontefici.

Percorrere la Via dei Papi significa vivere ogni stradina, ogni angolo, del bellissimo quartiere medievale di San Pellegrino dove, un tempo, assistere al passaggio del pontefice non era un evento così raro. Attraversando piazza del Gesù, ai piedi dell’imponente Torre del Borgognone, vi sembrerà di varcare la soglia di una dimensione temporale diversa; un salto nel passato dove il tempo sembra essersi fermato. Sulla stessa piazza non perdete l’occasione di visitare anche la chiesa di San Silvestro e scattare una bella foto con lo sfondo della fontana.

Un’altra caratteristica fontana la troverete dopo pochi metri, a piazza della Morte, in uno scenario bellissimo dove sono inseriti la chiesa dedicata a Santa Giacinta Marescotti ed il monastero di San Bernardino.

Il fulcro della presenza papale a Viterbo lo troverete a piazza San Lorenzo dove, oltre alla cattedrale, il Palazzo dei Papi crea un’atmosfera indimenticabile.

Dedicate un po’ di tempo a girovagare fra le stradine del quartiere San Pellegrino, passando per piazza San Carluccio dove potrete ammirare il Palazzo e la Torre degli Alessandri e visitare il museo del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa.