La bifora

La bifora

Uno degli elementi che resta impresso nei cuori, e nelle fotografie, dei turisti è la bifora. Una caratteristica finestra che incontrerete molte volte durante la vostra visita a Viterbo. Un elemento architettonico elegante, dalla forma sinuosa, e che richiama alla mente storie antiche. La bifora è un tipo particolare di finestra, divisa verticalmente in due aperture da una colonnina su cui poggiano due archi. Le bellissime bifore, che potrete ammirare a Viterbo, sono impreziosite da eleganti decorazioni nello spazio tra i due archi.

Alcuni dei più celebri palazzi storici della città sono arricchiti dalle finestre bifore; quella della bifora fu una soluzione di finestra comunemente adottata dall’architettura medievale, probabilmente anche per la sua pratica utilità in funzione di supporto dell’infisso,

Passeggiando attraverso il quartiere medievale di San Pellegrino potrete ammirare alcune suggestive finestre bifore arricchire Palazzo Farnese ed il Palazzetto di Valentino della Pagnotta. Due edifici vicini in prossimità dello straordinario Palazzo dei Papi.

Continuando il vostro tour potrete ammirare altre bifore, splendidamente conservate, a Palazzo Gatti, in via Cardinal La Fontaine, dove la decorazione che impreziosisce queste finestre richiamerà subito alla memoria gli archi della Loggia di Palazzo dei Papi.

Infine, un altro esempio di finestra bifora, seppure in uno stile più semplice, lo potrete trovare sulle pareti del Palazzo di Donna Olimpia, a Porta San Pietro.