Itinerario Porta San Pietro

Itinerario Porta San Pietro

Un angolo antico della città che custodisce una grande ricchezza: cercate sulla mappa Porta San Pietro e vi ritroverete immersi in un surreale scenario medievale.

Porta San Pietro è una delle antiche aperture nelle mura della città, un varco di collegamento tra il quartiere medievale di San Pellegrino e le strade in uscita da Viterbo.

Prima di varcare la soglia di questa arcaica apertura soffermatevi qualche istante ad ammirare l’imponente chiesa di San Pietro. Una lunga scalinata la posiziona in alto rispetto alla strada ed in continuità con l’Istituto San Pietro, eccellenza del territorio per gli studi teologici. La chiesa ha probabilmente origini molto antiche, a partire dal 1200 diversi ordini monastici si occuparono della struttura.

Entrando nel cuore della città, passando attraverso Porta San Pietro, vi troverete davanti uno straordinario edificio: il Palazzo di Donna Olimpia. Una struttura antica ed elegante, che mostra ai visitatori i suggestivi tratti dell’architettura medievale viterbese, come le due bifore con lunetta traforata.

La storia del palazzo inizia nel XIII secolo, quando fu eretto per divenire la sede dei monaci cistercensi di San Martino al Cimino e, come tale, era anche noto come Palazzo dell’Abate. L’edificio, con il passare dei secoli, andò incontro a modifiche e restauri.

Dedicate, infine, qualche istante ad ammirare la fontana ai piedi del palazzo. A base rettangolare, con la cannella incastonata in una torretta anch’essa di forma rettangolare, riporta ancora su un lato i segni di un antico stemma.