Itinerario da Santa Maria delle Fortezze a San Sisto

Itinerario da Santa Maria delle Fortezze a San Sisto

Visitare la città di Viterbo significa scoprire tante bellezze in poco tempo e, spesso, senza dover nemmeno camminare troppo! Parcheggiate la vostra auto in zona Porta Romana, o al parcheggio in via delle Fortezze, e potrete subito godere di un itinerario che vi condurrà in 3 suggestivi punti della città in meno di 300 metri!

Iniziate dai resti della chiesa di Santa Maria delle Fortezze, un luogo di culto antico con un’ampia aula di forma basilicale. La struttura è andata distrutta durante i bombardamenti della Seconda guerra mondiale e, quello che rimane, sono i resti della parte che comprendeva l’altare centrale e i due laterali.

Successivamente arrivate, in meno di due minuti, a Porta Romana, così chiamata perchè si apre sulla Cassia sud, che conduce fino a Roma. A protezione della città, sulla sommità della porta, si trova una statua di Santa Rosa, patrona di Viterbo.

Ora che siete entrati nel cuore della città potrete ammirare una delle tantissime chiese di Viterbo, la chiesa di San Sisto. Risalente al 1068 è stata più volte, nel corso dei secoli, modificata ed ampliata. Oggi la chiesa ricopre un ruolo molto importante per la città di Viterbo. Durante la festività della Santa Patrona il 3 settembre di ogni anno, i facchini si radunano nella chiesa per la benedizione in articulo mortis, prima del trasporto della Macchina di Santa Rosa.