Il Pesce di cioccolato di Sant’Andrea

Il Pesce di cioccolato di Sant’Andrea

Di mille colori e di tanti gusti diversi: è in arrivo il Pesce di cioccolato di Sant’Andrea! Una tradizione tipicamente viterbese, tramandata di generazione in generazione e rispettata da grandi e bambini. Sono soprattutto i bambini i protagonisti della festa, anticipando quella euforia che caratterizzerà a breve il Natale. Perchè, da sempre, la tradizione del Pesce di Sant’Andrea porta gioia e serenità nelle famiglie.

La tradizione vuole che la sera del 29 novembre venga lasciato dai bambini un piattino sul davanzale della finestra così che Sant’Andrea, durante la notte, possa lasciarvi un pesciolino di cioccolato.

Un dono delizioso e sempre gradito che, con il passare degli anni, si è arricchito di mille sfumature. Oggi, nelle pasticcerie, nei forni e nei supermercati del capoluogo, troverete pesci di cioccolato, nelle differenti qualità (fondente, al latte e bianco), ma anche di marzapane e di pasta frolla; non avrete che l’imbarazzo della scelta! Ogni pesciolino viene incartato con cura all’interno di una carta stagnola colorata e brillante, in modo da avere doni dalle mille sfumature. Potrete scegliere, inoltre, anche la grandezza del pesce, ne troverete sia di piccoli che di grandi, ed il soggetto; negli ultimi anni, infatti, a far compagnia ai tradizionali pesci sono arrivati anche simpatici polipi ed eleganti cavallucci marini.

Ma da dove arriva questa dolcissima tradizione?

L’usanza del Pesce di Sant’Andrea affonda le proprie origini intorno alla metà del secolo scorso quando il parroco della chiesa di Sant’Andrea a Pianoscarano, in occasione della festa, decise di lasciare nell’acquasantiera dei pesciolini di cioccolato per i sacrestani. Un gesto gradito che si è via via diffuso anche tra i fedeli e nelle famiglie della città. La scelta di inserire proprio dei pesci deriva dal fatto che Sant’Andrea è il protettore dei pescatori ed, inoltre, il pesce è stato sempre considerato simbolo di prosperità ed abbondanza.

 

 

I festeggiamenti dedicati a S. Andrea, ecco qui tutti gli appuntamenti:

DOMENICA 25 NOVEMBRE:
– ore 10.00: Santa Messa;
– ore 11.00: processione per le vie del quartiere con le nostre due Confraternite e quelle del Gonfalone e di San Giuseppe;
– ore 15.30: arrivo delle carrozze e dei cavalli di Tuscia Attacchi. A seguire ci sarà un rinfresco.
Nel frattempo ci sarà la CACCIA AL TESORO organizzata dal Gruppo Giovani per far divertire i bambini! I bimbi interessati a partecipare, saranno divisi in squadre da 5 persone, in ognuna delle quali dovrà essere presente ALMENO UN ADULTO.
Il prezzo delle ISCRIZIONI è di 2€ a persona. Vi aspettano ricchi premi! 😍

VENERDÌ 30 NOVEMBRE:
– Ore 17.00: Santa Messa presieduta dal Vescovo Lino e CRESIMA dei ragazzi.
A seguire, DISTRIBUZIONE DEI PESCI DI CIOCCOLATA.

Inoltre, ENTRAMBI I GIORNI, durante gli orari dei festeggiamenti, è possibile partecipare alla pesca, che si svolgerà sotto il portico della chiesa!

Prezzi:
– 1 biglietto: €2
– 3 biglietti: €5

 

Altro dal sito...

Torre dell’Ordine Teutonico di Monterazzano

A circa 10 minuti dal centro di Viterbo si trova la caratteristica Torre dell’Ordine Teutonico. Uno degli edifici meglio …

Teatro romano di Ferento

Le rovine della città sono la testimonianza di una lunga vicenda urbanistica improvvisamente interrotta nel 1172, quando …

In Scena – Polo Museale del Lazio

Danza e teatro nei luoghi d’arte del Lazio  tanti gli appuntamenti nella provincia di Viterbo   Dal 6 luglio al 8 …