Gli antichi lavatoi

Gli antichi lavatoi

Curiosando fra vie e piazzette del centro potrete incontrare antichi e caratteristici lavatoi. Oggi luoghi silenziosi e tranquilli erano, un tempo, il fulcro della attività quotidiane di mamme e nonne. Quando la lavatrice ancora non esisteva, e si faceva il bucato a mano, il lavatoio raccoglieva attorno a se tantissime persone. Uno spazio frequentato ogni ora del giorno, spesso anche dai più piccoli per giocare sul bordo della vasca.

Andare a lavare i panni al lavatoio del quartiere rappresentava un rituale, non solo necessario, ma spesso anche piacevole. Questi luoghi erano dei veri e propri centri di aggregazione e socializzazione, dove si raccontavano storie, leggende e pettegolezzi.

Oggi il lavatoio è una “specie in estinzione” e quelli sparsi per la città diventano spesso protagonisti delle fotografie dei turisti.

Passeggiando per il centro di Viterbo potrete trovare tanti lavatoi ancora funzionanti, tutti caratterizzati dalla struttura in peperino, solida e resistente.

Tra i lavatoi più caratteristici, che potrete ammirare a Viterbo, soffermatevi a guardare il Lavatoio del Duomo. Posizionato sotto il ponte, che da piazza della Morte arriva a piazza San Lorenzo, lo troverete alla fine di una lunga scalinata. Da sempre questo lavatoio viene alimentato dall’acqua che arriva dalla fontana di piazza della Morte.

Incassato all’interno di un alto muro in pietra, quasi a voler rappresentare un riparo sicuro e tranquillo, sorge il Lavatoio del Bottalone, in via Vetuolonia. Accanto al lavatoio si trova anche una fontanella, entrambi sono riforniti dall’acqua che proviene direttamente dalla Palanzana.

A pochi minuti di distanza si trova un altro lavatoio, quello di Piazza della Vite: una struttura molto grande dove la vasca è sovrastata da un tetto sorretto da sei pilastri.

Al riparo dal sole, coperto da una tettoia, e a ridosso delle antiche mura cittadine sorge il Lavatoio di Porta Fiorita, ricordato da molti come Lavatoio della fonte di Capone. Un lavatoio dalla lunga storia, secondo alcune fonti potrebbe risalire addirittura al 1500.

Non lontano, nel cuore del quartiere Pianoscarano, troverete un altro lavatoio caratteristico e perfettamente in armonia con lo scenario nel quale è immerso: il Lavatoio di largo Scotolatori. Un luogo a cui sono tutti molto affezionati e che viene spesso addobbato con fiori e piante dagli abitanti della zona.