Gabriele Lavia, I giganti della montagna – Teatro dell’Unione

Gabriele Lavia, I giganti della montagna – Teatro dell’Unione

Sabato 23 febbraio, ore 21.00

Teatro dell’Unione di Viterbo

Fondazione Teatro della Toscana, Teatro Stabile di Torino, Teatro Biondo di Palermo
Presentano:
GABRIELE LAVIA
I GIGANTI DELLA MONTAGNA
di Luigi Pirandello

Anteprima nazionale

La Compagnia della Contessa :
Ilse – Federica Di Martino
Il Conte – Clemente Pernarella
Diamante – Giovanna Guida
Cromo – Mauro Mandolini
Spizzi – Lorenzo Terenzi
Battaglia – Gianni De Lellis
Sacerdote – Federico Lepera
Lumachi- Luca Massaro

Cotrone detto Il mago – Gabriele Lavia

Gli Scalognati :
La Sgricia – Nellina Lagana’
Quaqueo – Ludovica Apollonj Ghetti
Duccio Doccia – Michele Demaria
Milordino – Daniele Biagini
Mara-Mara – Marika Pugliatti
Maddalena – Beatrice Ceccherini

I Fantocci (Personaggi Della Favola Del Figlio Cambiato)
Luca Pedron
Laura Pinato
Francesco Grossi
Davide Diamanti
Debora Iannotta
Sara Pallini
Roberta Catanese

Scene
Alessandro Camera

Costumi
Andrea Viotti

Musiche
Antonio Di Pofi

Maschere
Elena Bianchini

Coreografie
Adriana Borriello

Insomma, i Titani fanno a pezzi Dioniso. Apollo (sguardo della Luce che riunisce nella Luce) prende i pezzi di Dioniso sbranato e, su un piccolo altarino di legno, li “riunisce”. I pastori (tragos), commossi, cantarono un’Ode piangente dando origine alla tragos-ode. La tragedia. Il teatro che conosciamo in tutto l’Occidente. Pirandello utilizzò sempre questo mito per il suo teatro. Nei Giganti avrebbe voluto svelarlo con la chiarezza della favola, appunto del “mito”. Invece, per destino, il dramma rimase incompiuto.
Nel nostro spettacolo, ancora tutto da fare, cioè nel “teatro della mente del regista”, tutta l’azione dovrebbe accadere dentro un “teatro distrutto”. “Pare vogliano costruirci qualcos’altro”. Uno stadio? Un cinema? (Ma ormai è improbabile)… Un centro commerciale? Forse uffici?…
È qui che si vorrebbe rappresentare I Giganti della Montagna dell’amatissimo Pirandello.
Ma il finale “non scritto” vorrei che fosse una speranza, meglio, una certezza laica, che “la poesia non può morire”. E allora i giovani attori che faranno il ruolo dei Fantocci nella “stanza delle apparizioni” e che sono i “fantocci-personaggi” de La favola del figlio cambiato, alla fine, sul proscenio di assi sconnesse, davanti a un povero sipario strappato, reciteranno tutta (sia pur ridottissima) La favola del figlio cambiato.
Per “fede nel teatro”… che… fateci pace!… non morirà mai… “finché il sole risplenderà sulle sciagure umane”.
Gabriele Lavia

Abbonamento a turno fisso (10 spettacoli)

* Gli abbonati della passata stagione potranno esercitare il diritto di prelazione sul posto da martedì 11 a sabato 22 settembre.
Dal 24 settembre inizia la vendita degli abbonamenti.
Platea: Intero € 185,00 – Ridotto € 170,00
Palco centrale 1° fila: Intero € 175,00 – Ridotto € 160,00
Palco centrale 2° fila: Intero € 155,00 – Ridotto € 140,00
Palco laterale 1° fila: Intero € 150,00 – Ridotto € 135,00
Palco laterale 2° fila: Intero € 130,00 – Ridotto € 115,00
Palco lateralissimo: Intero € 85,00 – Ridotto € 70,00
Under 25: Intero € 60,00 (Palco laterale e lateralissimo 3° e 4° ordine)

Biglietti

La vendita dei biglietti per i singoli spettacoli sarà possibile da sabato 20 ottobre.
Platea: Intero € 26,00 + 2,50 prev. – Ridotto € 24,00 + 2,50 prev.
Palco centrale 1° fila: Intero € 24,00 + 2,50 prev. – Ridotto € 22,00 + 2,50 prev.
Palco centrale 2° fila: Intero € 20,00 + 2,00 prev. – Ridotto € 18,00 + 2,00 prev.
Palco laterale 1° fila: Intero € 22,00 + 2,00 prev. – Ridotto € 20,00 + 2,00 prev.
Palco centrale 2° fila: Intero € 18,00 + 2,00 prev. – Ridotto € 14,00 + 1,50 prev.
Palco lateralissimo: Intero € 14,00 + 1,50 prev. – Ridotto € 10,00 + 1,00 prev.

Teatro dell’Unione, piazza Verdi 10, 01100 Viterbo
La biglietteria è aperta tutti i giorni, escluso il lunedì e la domenica
in cui non c’è spettacolo, negli orari 10-13 e 15-19

Per informazioni
Tel. 388 950 6826
E-mail teatrounioneviterbo@gmail.com
www.teatrounioneviterbo.it

Altro dal sito...

Cene in piazza con i Facchini di Santa Rosa

Da Martedì 28 a Venerdì 31 Agosto come ogni anno si terranno in Piazza San Lorenzo le cene con i Facchini di Santa Rosa. …

La Campana da Fornace torna al Museo della Ceramica della Tuscia

La Fondazione Carivit presente a Parma insieme ad altre 87 Fondazioni bancarie La preziosa campana da fornace in terracotta, …

“Paternesi”, ottant’anni d’arte

“Paternesi”, ottant’anni d’arte. Il grande artista a livello internazionele, Alessio Paternesi, in …