Fontana della Morte

Fontana della Morte

In piazza della Morte s’innalza una delle fontane più antiche di Viterbo, databile alla metà del 1200, dalla caratteristica forma a fuso.
Inizialmente si chiamava Fontana di San Tommaso dal nome dalla vicina chiesa a cui apparteneva, cambiò denominazione, legando il suo nome alla Confraternita dell’Orazione e della Morte, dal 1576 quando la confraternita si stabilì nell’antica chiesa di San Tommaso. La confraternita provvedeva a dare degna sepoltura ai morti delle campagne rimasti insepolti.
La fontana è composta da una vasca circolare, decorata con dei semplici motivi rettangolari, in mezzo alla quale si erge un fusto a forma di fuso, tipico delle fontane viterbesi più antiche. L’acqua sgorga dai cannelli delle teste leonine e ricade nella sottostante vasca.
In cima al fusto una cuspide ottagonale con foglie d’acanto. Sopra un elemento decorativo a forma di corona che termina con un motivo di palme e una pigna centrale.

Altro dal sito...

Tre bellissime fontane in meno di 300 metri

Itinerario fontane (quartiere San Pellegrino)   Passeggiando nell’incantevole quartiere medievale di San Pellegrino …

3 Notti al Museo Civico – Viterbo

Visite guidate al Museo Civico Luigi Rossi Danielli sabato sera, il 6 ottobre, dalle 21,30 alla mezzanotte. A viterbesi e …

Festival Barocco – 15 Settembre

Concerto Sabato 15 settembre 20:30   Viterbo, Chiesa del Gonfalone SIRENE E NINFE NAPOLITANE Musiche di A. Scarlatti e …