Fontana del Gesù

Fontana del Gesù

Nel cuore della Viterbo medievale, al centro di piazza del Gesù, la fontana è chiamata anche di San Silvestro dal nome della chiesa.
Le prime notizie riguardanti la fontana risalgono al 1450. Più volte rimaneggiata nel corso dei secoli, fu acquistata dalla famiglia Chigi nel 1727.
L’attuale fontana è stata ricostruita nel 1923, armonizzando elementi di gusto medievale con l’unica parte superstite di una fontana rinascimentale, proveniente dal chiostro dell’ormai scomparso convento di San Domenico, riutilizzata come coppa inferiore.
È composta da tre vasche sovrapposte di digradante grandezza, al centro della vasca inferiore si innalza un pilastro, formato da sei colonnine con capitello corinzio, che regge una vasca circolare decorata da teste di leone, dalle quali fuoriesce acqua.
Da questa seconda vasca si innalza un fusto decorato da tre teste di leone, una di bue, una di cavallo e una di pecora, che regge la vasca più piccola decorata con foglie d’acanto.

Foto di Bruno Pagnanelli