Ferento: un sito ricco di storia

Ferento: un sito ricco di storia

Organizzare una gita a Ferento significa fare un viaggio nella storia e comprendere meglio le origini di questi territori.
Il sito archeologico, a circa 8 km dal centro di Viterbo, raggiunge l'apice del suo splendore nell'età augustea. Ma la storia di questa zona ha origini molto antiche. La città etrusca di Ferento sorge nel IV secolo a.C. sul colle tufaceo di Pianicara, tra i torrenti Vezzarella e Acqua Rossa. Cinta da mura a blocchi, ha un impianto regolare e l'asse principale è costituito dal tratto urbano della Via Ferentiensis.

La città attraversa varie fasi, prima colonia graccana e poi municipio, il maggiore sviluppo urbanistico si ritrova in età augustea, con la costruzione di un teatro, un anfiteatro, il Foro, l'Augusteo. Al II secolo d.C. risalgono la costruzione delle terme e i rifacimenti edilizi relativi al teatro.
Intorno alla città di Ferento si estendono le necropoli antiche, con numerose tombe a camera a pianta irregolare. L'abitato di Ferento, ridotto a piccolo castello, fu distrutto dai Viterbesi nel 1172.

Oggi, dei trenta ettari sui quali si estendeva l’antica città di Ferento, prima romana e poi medievale, è possibile visitare una parziale, ma significativa area comprendente, oltre il famoso teatro, le antiche terme, il decumano (tratto urbano della Ferentiensis) e, dopo un recente intervento, anche la “domus” che era composta da 21 stanze.
La città di Ferento è famosa per aver dato i natali all’imperatore Marco Salvio Otone, che regnò nel 69 d.C., nonché a Flavia Domitilla, moglie dell’imperatore Vespasiano e madre di Flavia Domitilla Minore, Tito e Domiziano, questi ultimi entrambi imperatori di Roma.

Altro dal sito...

Paper Only

Sabato 29 e Domenica 30 Settembre Torna l’appuntamento con Paper Only! Sabato e Domenica, sotto i portici di Palazzo dei …

Il tesoro di Tutankhamon – L’Egitto a Viterbo

Dal 23 novembre 2018 al 6 Gennaio 2019 nei locali dell’ex tribunale a Piazza Fontana Grande Orario 10:00 – 20:00 orario …

VANITAS VANITATUM opera di Hannu Palosuo al Castello Costaguti di Roccalvecce

dal 12 Ottobre al 14 Ottobre VANITAS VANITATUM opera di Hannu Palosuo al Castello Costaguti di Roccalvecce A cura di Manuela …

ISM XXIV Immagini dal Sud del Mondo – L’Insulto

Giovedì 25 ottobre – Cinema Trento (La Quercia, Viterbo) ore 21:00 Di Ziad Doueiri (Libano 2017, 114’) Coppa Volpi …

La Campana da Fornace torna al Museo della Ceramica della Tuscia

La Fondazione Carivit presente a Parma insieme ad altre 87 Fondazioni bancarie La preziosa campana da fornace in terracotta, …

Il 24 agosto Street workout aspettando Santa Rosa

STREET WORKOUT torna a Viterbo il 24 Agosto, questa volta la partenza sarà alle 20,30 a Piazza San Sisto e da lì si percorrerà …

Compagnia Teatrale Favl Viterbo‎ – Sogno Di Una Notte Di Mezza Estate

Domenica 25 Novembre alle ore 18 all’auditorium Unitus – Teatro FITA, è di scena: Sogno di una notte di mezza estate …

14 Ottobre “Lo sguardo e l’oggetto. Dialoghi intorno all’arte.”

“Lo sguardo e l’oggetto. Dialoghi intorno all’arte.” 5 appuntamenti domenicali alla scoperta della città e del Museo …

Giovedì 18 ottobre – Ore 21 – Nun semo sole

Teatro Libreria Bistrot Caffeina via Cavour 9, Viterbo Giovedì 18 ottobre – Ore 21 Nun semo sole Compagnia i Dialettanti …