Domenica 7 Aprile – “Tra Viterbo e Bagnaia c’è un tesoro”

Domenica 7 Aprile – “Tra Viterbo e Bagnaia c’è un tesoro”

“Tra #Viterbo e #Bagnaia c’è un tesoro”😍, sono queste le parole di Messer Pier Domenico Alberti, eremita del Monte Fogliano, con cui venne proclamata sei secoli fa la devozione alla Madonna della Quercia. Devozione che unì e convinse l’anima civica e quella religiosa della città a dare il via di comune accordo alla costruzione di quella che sarebbe poi diventata la Basilica più imponente ed importante della nostra provincia. Iniziò così, con la posa nel 1470 della prima pietra, il cantiere della grande fabbrica. Ci volle più di un secolo per veder terminata la Basilica, e oltre 150 anni per iscrivere sulla fontana del secondo Chiostro la data fine lavori, 1633, del primo sito della Provincia di Viterbo ad essere stato dichiarato nel 1871 “monumento dello stato italiano”.
📌 Domenica 7 Aprile alle 16.30, in collaborazione con il Rettore della Basilica Don Massimiliano Balsi, che ringraziamo per l’accoglienza e la disponibilità, apriremo le porte di tutti gli spazi esterni ed interni di questo straordinario luogo dell’anima e racconteremo non soltanto la storia di una devozione secolare tanto cara ai viterbesi che è riuscita ad arrivare molto oltre i confini, ma anche, dal Ghirlandaio al Sangallo, da Andrea Della Robbia ad Andrea Bregno (maestro di Michelangelo) il tripudio di artisti, pittori, scultori, architetti, falegnami, che hanno dato vita ad uno dei più grandi santuari mariani europei, capolavoro del Rinascimento a Viterbo. Un affascinante e straordinario viaggio nella bellezza, in cui ripercorreremo la storia di Viterbo e non solo. Info e prenotazioni: segreteria@prolocoviterbo.it – 393 3232478
Parrocchia Basilica Santuario Santa Maria della Quercia – Viterbo Pro Loco Viterbo