Dal 25 al 28 Aprile – Apertura Straordinaria delle dimore storiche

Dal 25 al 28 Aprile – Apertura Straordinaria delle dimore storiche

REGIONE LAZIO: DAL 25 AL 28 APRILE
APERTURA STRAORDINARIA DELLE DIMORE STORICHE
Un evento gratuito per visitare 80 siti nelle 5 province
con spettacoli e percorsi enogastronomici

Dopo il grande successo della prima giornata di apertura delle dimore storiche del Lazio programmata lo scorso anno che ha accolto 10.000 visitatori, la Regione Lazio ha ideato una nuova iniziativa, in programma dal 25 al 28 aprile, per dare a tutti l’opportunità di visitare l’immenso patrimonio di dimore, ville, parchi e giardini storici del territorio, decine di luoghi di grande fascino e incanto. Quattro giornate di apertura straordinaria e gratuita con un ricco programma di spettacoli e percorsi di scoperta delle tipicità enogastronomiche del territorio.

Dal 25 al 28 aprile, cittadini e turisti potranno percorrere il territorio regionale da nord a sud e visitare gratuitamente 80 siti. Gli orari e le modalità di visita sono differenti, la prenotazione è obbligatoria. Per consultare l’elenco e avere info complete basta visitare il sito www.retedimorestorichelazio.it.

Vi aspettiamo a Viterbo, per visitare:
Pratogiardino, dove è previsto un evento il 28 Aprile (a breve tutti i dettagli),
Castello Costaguti a Roccalvecce, ore 17:00 – Musica: “Donatiello” chitarra e voce Tuttifusi: duo irpino che riproporrà in chiave acustica brani del repertorio italiano e internazionale degli ultimi cinquant’anni di musica.

E poi saranno in programma tanti appuntamenti tra danza, acrobatica aerea, monologhi teatrali, teatro di strada, circo contemporaneo ed esibizioni di musica jazz, blues, elettrica, popolare e pop. 

L’iniziativa è realizzata con il supporto di Lazio Innova e la collaborazione di ATCL – Associazione Teatrale fra i comuni del Lazio, ARSIALAzienda Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura nel Lazio, Agro Camera, I.R.Vi.T.Istituto Regionale Ville Tuscolane, Associazione Dimore Storiche Italiane e Associazione Parchi e Giardini d’Italia.