Da Porta Fiorentina a Porta San Marco

Da Porta Fiorentina a Porta San Marco

Percorrendo le vie del centro di Viterbo non perdete l’occasione di osservare la città anche dall’esterno, per ammirare le antiche mura cittadine. Ben conservate e ricche di merli, da secoli proteggono il centro della città di Viterbo.

Se vi trovate nei pressi di piazza della Rocca troverete Porta Fiorentina, così chiamata perchè collega il centro alla Cassia in direzione nord, verso Firenze. La porta, di dimensioni molto grandi, si chiamava originariamente Porta Santa Lucia. Porta Fiorentina, nel corso degli anni, è stata più volte sottoposta a modifiche e ricostruzioni, in modo particolare dopo i bombardamenti. L’intervento più importante a fine ‘800 quando, per migliorare il transito, si decise di realizzare due aperture laterali.

Costeggiando le mura, nel giro di pochi minuti, potrete ammirare un’altra porta, Porta Murata. Questa porta è una delle più antiche e risale, probabilmente, al 1200. Il suo nome, come è facile intuire, deriva dal fatto che, per moltissimi anni, è rimasta chiusa. Secondo le fonti storiche sarebbe stata murata nel 1540, per essere riaperta solamente nel 1920. Sulle mura sono ancora visibili i segni dei lavori di muratura.

Percorrendo altri pochi metri, sempre mantenendo le mura alla vostra destra, troverete Porta San Marco. Anche questa porta risale al 1200 e veniva usata, in passato, per le attività rurali, trovandosi in prossimità di zone adibite a coltivazioni ed allevamenti. Verso la fine del 1400 la porta venne chiusa al transito e restò così per molto tempo. Restaurata e riportata alla forma originaria, è stata riaperta nel 2010.