Colazione di Pasqua viterbese

Colazione di Pasqua viterbese

5 curiosità sulla colazione di Pasqua viterbese

Avete prenotato un viaggio a Viterbo per Pasqua? Allora vi dobbiamo rivelare alcuni segreti che riguardano il primo pasto della giornata.

Se avrete la fortuna di fare colazione a Viterbo il giorno di Pasqua potrete godere di uno spettacolo raro, che farà esplodere i vostri sensi. La vista sarà appagata da una tavola imbandita con tante pietanze diverse, inusuali nella classica colazione italiana, e – alcune – tipicamente locali. Il vostro olfatto sarà stuzzicato da profumi che ricordano i fiori di arancio e la cannella, mentre il gusto sarà il protagonista indiscusso.

Dovete sapere che la Colazione di Pasqua è nella Tuscia un tradizione con radici antiche e viene considerata quasi “sacra”. Una di quelle tradizioni che durano nel tempo e non vengono dimenticate nemmeno dalle nuove generazioni.

Ad accompagnare il vostro risveglio ci sarà la regina del prodotti tipici pasquali: la Pizza di Pasqua. Ormai non è difficile trovare questo prelibato dolce, ma sicuramente le Pizze di Pasqua prodotte artigianalmente hanno tutto un altro sapore. La forma incuriosisce, ma non fa subito pensare al gusto. Appena si avvicina il dolce alla bocca l’olfatto percepisce subito un profumo inconfondibile, frutto di una miscela segreta di aromi (solitamente arancia, vaniglia, anice o cannella).

La ritualità della Colazione di Pasqua suggerisce di abbinare la Pizza di Pasqua al capocollo o al salame corallina, entrambi prodotti tipici locali. Un’esplosione di sapori che accontenterà anche i palati più ricercati.

Un’altra versione della Pizza di Pasqua la vede in forma salata, con il formaggio, anche se la classica sembra riscuotere sempre maggiore successo.

Infine, il rito della Colazione di Pasqua viterbese non finisce qui, sulla tavola troverete anche un must della colazione intercontinentale, le uova sode. La tradizione vuole che i gusci vengano decorati dai bambini, per una tavola colorata e festosa.