Biblioteca Consorziale di Viterbo

Archivi e Biblioteche

Il consorzio delle biblioteche è stato costituito il 23 febbraio 1973, con il fine di riunire in unica sede le due biblioteche cittadine preesistenti: la provinciale "Anselmo Anselmi" e la comunale degli "Ardenti" (ancora oggi le due biblioteche sono divise).

La Biblioteca Consorziale di Viterbo comprende oggi le  due Biblioteche; dà vita a numerose iniziative culturali; consente la pubblicazione di opere di storia e di bibliografia sulla storia e la cultura del territorio viterbese; assicura l’uscita della rivista “Biblioteca e Società”. Il Consorzio è amministrato da un presidente, un consiglio direttivo e un'assemblea.

Nel 1994 il Consorzio si sciolse e l'Ardenti tornò ad essere l'unica bibliteca cittadina mentre l'Anselmi si trasformava in Organismo Bibliotecario Provinciale, con il compito di coordinare le biblioteche dei comuni della provincia.

Nel 1996 lo scioglimento fu revocato e il Consorzio ha ripreso la sua attività come Biblioteca Consorziale di Viterbo.