Presentato il nuovo calendario eventi dello Spazio Pensilina

Lo Spazio Pensilina sta entrando pienamente nel
tessuto sociale e culturale della città, svolgendo un importante ruolo
nel recupero degli spazi urbani. L’ex pensilina degli autobus del
Sacrario, ristrutturata dal Comune di Viterbo con i fondi del
programmi Plus, sta diventando sempre di più un luogo animato da
eventi di spessore e al tempo stesso propulsore della cultura e del
territorio, grazie anche alla fondamentale attività informativa
dell’Ufficio Turistico a servizio di tutti coloro che vengono a
visitare la città. Da sottolineare anche il rapporto con la
cooperativa Agatos finalizzata all’inserimento di persone diversamente
abili, che si è evoluto passando dall’iniziale collaborazione limitata
al servizio di guardiania fino all’attuale coinvolgimento nella
fornitura di informazioni di base e di prima accoglienza al turista.
 
Tra i prossimi eventi, spiccano alcuni appuntamenti dedicati agli
etruschi realizzati in collaborazione con il Distretto dell’Etruria
Meridionale, che ha sede proprio allo Spazio Pensilina. Si parte
giovedì 19 gennaio alle 17 con la conferenza dell’archeologo Carlo
Casi, direttore scientifico della Fondazione Vulci, sul tema “Le
recenti scoperte a Vulci: dalle mani d’argento alla Tomba della
Truccatrice”. Si prosegue il 9 febbraio con “Io sono le due lune:
viaggio millenario dall’Etruria a Beirut” a cura di Claudia Scarsella
e il 16 con “Rocca Albornoz, Museo Nazionale Etrusco: restauro e
valorizzazione” a cura della direttrice Bianca Codacci Pisanelli. Il 2
marzo sarà ospite il direttore del Museo Faina di Orvieto, Giuseppe
Maria Della Fina, che parlerà sul tema “La fortuna degli Etruschi
nella letteratura” e infine il 9 marzo Mariangela Turchetti,
direttrice del Polo Museale dell’Umbria e del Museo Archeologico e
Teatro Romano di Spoleto, tratterà di “Poggio Renzo, storia di una
necropoli. Gli scavi 2016”.